Il Kali, noto anche come Escrima, Eskrima, Arnis de Mano, o ancora come FMA (Filipino Martial Arts), l’arte marziale dei guerrieri filippini, è considerato la forma di combattimento più efficace al mondo nel maneggio delle armi. I praticanti infatti cominciano da subito ad utilizzare le armi, per aumentare al massimo la concentrazione e la coordinazione, sviluppare rapidamente l’agilità, la precisione, l’economia di movimento, l’equilibrio e la rapidità di esecuzione.

Si può quindi apprendere più facilmente ed eseguire più efficacemente le tecniche di combattimento a mani nude. Nel Kali si imparano infatti anche tecniche di pugno e di gomito, lotta in piedi, leve e controlli, calci, ginocchiate, spazzate, proiezioni, ecc…

Il Kali (Escrima, Eskrima, Arnis de Mano, FMA, Filipino Martial Arts) è uno stile realistico e completo, adottato oggi da forze dell’ordine e reparti militari di élite di tutto il mondo per la sua efficacia.

Warriors Eskrima xsito

il logo dello stile Warriors Eskrima

La Storia

Il primo contatto storico del mondo occidentale con il Kali (Escrima, Eskrima, Arnis, FMA, Filipino Martial Arts) avvenne agli inizi del Cinquecento, quando i “conquistadores” spagnoli arrivarono nelle Filippine. Il kali moderno risente ancora adesso dell’influenza spagnola, il nome stesso “Escrima”, che significa “scherma”, deriva dallo spagnolo “esgrima”.

Le arti marziali filippine hanno assorbito tecniche e schemi motori da ogni arte marziale portata dai vari conquistatori che si sono succeduti nel corso della storia: indiani, arabi, spagnoli, americani e giapponesi.

Il Kali è ritenuto il migliore sistema nel maneggio delle armi, anche per questo ha visto negli ultimi anni una rapida diffusione a livello mondiale. Sebbene siano comparsi a partire dagli anni ‘80 tornei e competizioni di Kali (Escrima, Eskrima, Arnis de Mano, FMA, Filipino Martial Arts), focus principale di quest’arte guerriera resta sulla Difesa Personale.

Le Filipino Martial Arts, pur essendo famose soprattutto per l’utilizzo delle armi, conservano tutto l’arsenale disarmato originale, che comprende calci pugni, ginocchiate, gomitate, intrappolamenti, lotta in piedi e atterramenti.

Sayoc warrior
uno dei loghi dello stile Sayoc Kali
Dan Inosanto

E’ stato soprattutto grazie a Sifu Guro Guru Dan Inosanto (nella foto), erede di Bruce Lee e tra i maggiori esperti di arti marziali di tutti i tempi, che il Kali (Escrima, Eskrima, Arnis de Mano, FMA, Filipino Martial Arts) si è diffuso ed è oggi conosciuto in tutto il mondo.

Il metodo

Peculiarità del Kali (Escrima, Eskrima, Arnis de Mano, FMA, Filipino Martial Arts) è che si comincia lo studio dell’arte marziale imparando subito ad usare le armi. Successivamente si passa al combattimento a mani nude applicando le stesse tecniche, i movimenti e le tattiche di combattimento apprese con le armi. Maneggiare un’arma, anche se è un simulacro focalizza l’attenzione e velocizza i movimenti, favorisce la coordinazione e la precisione: doti che diventano utili anche nello scontro disarmato.

Le armi più comunemente utilizzate per cominciare l’apprendimento dell’Escrima sono il bastone in rattan (chiamato “olisi” o “baton”), lungo all’incirca quanto il braccio del praticante, da usare singolarmente, oppure accoppiato ad un altro bastone o ad un pugnale. Molto presto si imparano anche le tecniche di base del coltello singolo. Più avanti si impara ad usare anche altre armi, come il bastone lungo, il bastone da pugno (pocket stick, panantukan stick), la frusta, il nunchaku (detto “dos palos”), oltre ad una quantità di armi da taglio, tra cui diverse spade come il “dos manos” (spada ricurva simile alla katana giapponese), il tomahawk (l’ascia da guerra) e i coltelli da lancio.

Mani nude

Nonostante l’arte del Kali (Escrima, Eskrima, Arnis de Mano, FMA, Filipino Martial Arts) sia conosciuta soprattutto per l’uso delle armi, esiste anche un vasto repertorio tecnico nel campo del combattimento a mani nude che copre sia lo scontro tra opponenti disarmati, sia la difesa disarmata da attacco armato, rendendolo uno dei sistemi di combattimento più completi nell’ambito delle arti marziali realistiche, questo è infatti il secondo fattore che ne ha determinato il vasto successo a livello mondiale.

Nel Kali (Escrima, Eskrima, Arnis de Mano, FMA, Filipino Martial Arts) tutte le tecniche, che riguardano l’arte di colpire e difendersi utilizzando gli arti superiori, sono raggruppate sotto il nome di “Panantukan”: pugni, colpi di gomito, di avambraccio, con il taglio o con il palmo della mano sono alcune armi dell’arsenale di tecniche utilizzate in quella che in occidente è chiamata anche “Boxe Filippina” (o “Dirty Boxing”).

Oltre ai colpi, sono ovviamente previste anche tutte le tecniche “difensive”, quali le “parate” (composte da “deviazioni”, “blocchi”, “opposizioni” e “assorbimenti”) e le posture del corpo e delle braccia atte a consentire un attacco rimanendo protetti da eventuali reazioni dell’avversario. Anche a mano nuda vengono utilizzati movimenti ed approcci tattici derivati dalle tecniche studiate con l’impiego delle armi come, ad esempio, il movimento “sinawali” (che deriva dall’utilizzo di due armi di uguale lunghezza, una per mano) o il “gunting” (che prevede, in fase difensiva, la distruzione dell’arto avversario, armato o meno, che sta portando l’attacco), nonché gli “spostamenti sul triangolo”.

I modi di colpire con le gambe sono raggruppati sotto il nome “Sikaran”: sono calci lunghi, medi, corti e cortissimi, e colpi di ginocchio. Anche qui si studiano gli utilizzi degli arti sia per l’attacco che per la difesa, applicando anche qui il concetto di gunting, per “attaccare l’attacco”.

Lotta

Infine il Kali insegna il “Dumog” che comprende genericamente la “lotta”, ovvero le tecniche di “controllo”, di “sbilanciamento”, di “proiezione” e soprattutto le pressioni dolorose e le “leve”. Queste ultime rivestono una particolare importanza in questa arte marziale per il loro utilizzo anche nelle tecniche di disarmo.

Anche nel Pangamut (tecniche a mani nude) si privilegiano esercizi in coppia che sviluppano la “sensibilità” e sono la variante a mano nuda dei rispettivi esercizi eseguiti a mano armata.

Gli stili di Kali (Escrima, Eskrima, Arnis de Mano, Filipino Martial Arts) insegnati presso il Centro Tian Qi sono Inosanto/Lacoste e Warriors Eskrima.

ORARI

Giovedì